IL TEATRO COMUNALE DI FIUGGI TORNA AGLI ANTICHI SPLENDORI GRAZIE A UNA COMPLETA RISTRUTTURAZIONE VOLUTA DALL'AMMINISTRAZIONE BACCARINI



Pubblicato il 07/09/2022 da Radio Centro Fiuggi


TORNA AGLI ANTICHI SPLENDORI IL TEATRO COMUNALE DI FIUGGI


grazie a importanti interventi di ristrutturazione commissionati dall'attuale amministrazione guidata dal Sindaco Alioska Baccarini.

L'assessore ai lavori pubblici Marco Fiorini, che ha seguito passo passo i lavori, con orgoglio annuncia l'imminente riapertura mostrando, con soddisfazione, “ quello che abbiamo ereditato e quello che l'amministrazione Baccarini restituisce alla città”




L'opera è stata possibile grazie a fondi ministeriali, arrivati nel 2019, relativi alla messa in sicurezza del territorio impiegati anche per la ristrutturazione del Teatro.

Il progetto programmato dall’attuale Amministrazione Comunale è stato eseguito dal team di professionisti locali: Arch. Dario Celesti, Arch. Gianluca Perosi e Ing. Maurizio Basili ed è stato appaltato alla società Appalti e Servizi s.p.a. di Roma che ha iniziato i lavori a Dicembre scorso. I lavori sono stati diretti dall’Architetto Felice D’Amico.



  I lavori sono stati ultimati proprio in questi giorni e varie formalità dovrebbero essere completate durante il mese di   settembre.

  Il costo dell’intervento è stato di circa € 532.000,00 e sicuramente l’amministrazione è intenzionata ad integrare i     lavori con altre modeste lavorazioni per renderlo ancora più competitivo.

  I lavori hanno riguardato l’intera ristrutturazione esterna che è stata esaltata sia dai tenui colori che dall’illuminazione   esterna a basso consumo.

  Anche la scalea artistica retrostante è stato oggetto d’intervento.

  Le sale del teatro e dell’esposizioni sono state rimesse completamente a nuovo con l’introduzione tecnologica della   domotica.

  L’amministrazione al fine di prevenire vandalismi e proteggere l’area ha ritenuto opportuno installare una video   sorveglianza e fatto realizzate la recinzione ricostruita uguale a quella preesistente negli anni Venti.

  Dopo l’apertura provvisoria per un importante convegno medico verrà di nuovo chiuso temporaneamente per poi   riaprirlo definitivamente ad ottobre in occasione del 60° Cantagiro.

  Tutti i lavori sono stati realizzati seguendo anche un discorso storico e filologico di cui l’Arch. Felice D’Amico è   particolarmente preparato.










LA STORIA DEL TEATRO


Ripercorriamo insieme all'Architetto Felice D'Amico, che ne ha diretto i lavori e che è esperto della storia della città, la nascita e il percorso di questo meraviglioso gioiello in stile Barocchetto romano, prima dell'attuale ristrutturazione:



 “L’inizio del turismo moderno nella nuova città di Fiuggi si identifica con la realizzazione del Grand Hotel-Teatro-   Casinò di Piazza dell’Olmo voluto dall’Ing Celestino Carlini, all’epoca consigliere comunale di Anticoli, e inaugurato   111 anni fa precisamente il 19 agosto 1911 ed inaugurato dall'allora Presidente del Consiglio Giovanni Giolitti. Da   quando si sono aperti i suoi battenti infinite sono state le storie che queste mura potrebbero raccontare. La prima pietra   dell’importante opera viene posta nel 1908 (c’è da dire però che il materiale pubblicitario di promozione del Grand   Hotel comincia a girare già nel 1906) e l’ultimazione è portata a termine nel 1910. Il complesso edilizio è realizzato   con una struttura in cemento armato, novità straordinaria in questo periodo per le località della provincia   italiana.Grandi nomi dello spettacolo, del teatro, del cinema e della musica hanno contribuito a rendere questo luogo   fantastico. tra cui Ruggero Leoncavallo, Tito Schipa, che debutta per la prima volta proprio in questo teatro, Titta   Ruffo, Ettore Petrolini, Trilussa al secolo Alberto Sallustri, Vittorina Lepanto, Anna Fougez, Pina Menichelli,   Gabriella   Besanzoni, Bianca Stagno Bellincioni, nonché i divi del teatro di allora: Armando Gilli, Pasquariello,   Alfredo Del Pelo, Alfredo Bambi, Raffaele Viviani il celebre trasformista Leopoldo Fregoli. Né mancano i nomi più   noti del giornalismo italiano da Salvatore Barzilai, Ad Alfredo Bergamini, da Tullio Giordana a Luigi Cesana da   Tommaso Smith a Matilde Serao. In tempi più recenti Vittorio De Sica che ha debuttato in questo teatro, Renato Zero,   Pippo Franco oltre importanti convegni tra cui il primo simposio sulla sostituzione del cuore con i grandi luminari   della medicina come Barnard e Stefanini ed ancora molti altri noti personaggi.

 Tante sono state le vicissitudini durante tutto questo tempo che lo hanno visto chiudere varie volte.

 Il complesso viene ristrutturato negli anni 67/70 all’impresa Francesco Paroli con progetto dell’architetto Franco   Palpacelli. A Franco Palpacelli vengono affiancati l’architetto Ivo Battelli e l’ingegnere Edoardo Ridolfi che si   occupano della ristrutturazione dell’edificio ricettivo. La struttura del teatro viene ancora rinnovata nel 1998 su   progetto dell’architetto Anelinda Di Muzio”

 Oggi , la nuova veste del teatro comunale di Fiuggi.